www.indignatospeciale.it    www.indignatospeciale.it    www.indignatospeciale.it    www.indignatospeciale.it

Chi Siamo    Cane Da Guardia    Diritti Negati    Associazioni locali    Per Non Dimenticare    Il nostro archivio    Il nostro forum    Link




Appello a Grillo e ai Grillini !...
Salviamo l'italia e non la posizione conquistata

Carissimo Grillo mi permetto di fare una piccola riflessione che, da quello che sento, corrisponde al pensare di milioni di persone che hanno votato Movimento 5 Stelle.
Sentir parlare di maggioranze del 100% non piace a nessuno, può anche essere una cosa bellissima per il dittatore, ma a noi ricorda le democrazie del tipo sudamericano che non sono certamente un buon modello.
Agli italiani viene in mente anche il periodo fascista o nazista che entrambi sono nati da una democrazia "malata". già qualche nostro conoscente "chiedeva" agli elettori il 51% e meno male che non l'ha preso, d'altra parte gli sarebbe bastato un 1% in più, senza arrivare al 51%, e ci avrebbe rovinati tranquillamente.
Siamo già fortunati che alla camera ha preso la maggioranza il PD perchè se l'avesse presa il PDL avrebbe agito con il metodo Berlusca ed in senato avrebbe comprato la maggioranza dei Grillini, per tanti è solo una questione di prezzo.
Onestamente in molti ci saremmo aspettati, in previsione dell'insediamento dei parlamentari visto l'impreparazione dei neo eletti, dei seminari fatti per erudire questi sprovveduti al funzionamento delle camere e della burocrazia in genere.
E' urgente anche la preparazione e la scelta di alcuni portavoce per evitare che tutti straparlino sollazzando gli interlocutori.
Capiamo benissimo che si può essere impreparati a questo successo e non si ha un apparato tale che possa permettere di gestire un governo.
L'Italia non è un eden isolato che può restare a lungo ingovernata.
Non si può permettere il "TUTTI A CASA" non è una gita. Chi ti ha votato non l'ha fatto per un non governo ma per cambiare le cose, se ci si dimostra non propositivi e si dovesse rivotare perdereste almeno un terzo di voti, caro Grillo sei stato scelto per il cambiamento e lo devi fare se non dimostri questa idonietà lasci tutti nelle mani di nessuno e al prossimi condottiero che speriamo sia una persoona per bene come te.

Ed allora cosa fare .....

Evitare assolutamente un inciucio PD PDL, e questo potrà avvenire solo se ti dimostri non propositivo.
Accordo PD Grillini la gente non lo capirebbe vuol dire inglobarsi nel sistema, potrebbe anche funzionare ma è un rischio, oltretutto i tuoi parlamentari sono inesperti e verebbero soggiocati dai vecchi marpioni.
L'Italia è piena di gente onesta guardati un pò attorno scegli 10 persone "CAPACI E CON LE PALLE" da indicare come capo di governo e ministri, per un governo a termine indicando le cose da fare, possono anche essere gli otto punti di Bersani, perchè vedi non sono gli otto punti ma gli articoli di legge che ci si mettono dentro.
Pd e Pdl hanno fatto la legge anticorruzione ma non è certamente quella che vogliamo noi.
Il PD non può rifiutare di seguirti su questa strada, avresti una maggioranza per lavorare ed in qualsiasi momento che il PD pretende l'impossibile si andrà tranquillamente al voto. Almeno alcune cose indispensabili sono state fatte. In questo caso si che faresti quello la gente si aspetta da te e con nuove elezioni aumenterebbero senz'altro i consensi.
Vista la poca esperienza dei tuoi parlamentari non "BRUCIARLI" con incarichi inadeguati alle loro capacità ma sguinzagliali come "CANI DI GUARDIA".
Scusami Grillo ma questo è quello che la gente,tuoi elettori, si aspetta da te. Se non te la senti, più che bruciarti con soluzioni avventate chiedi scusa, di che avevi scherzato, pazienza per noi resti sempre grandissimo.
Parliamone su Twitter con indignato129   



Abbiamo Votato ed ora ??????
Cerchiamo di ragionare
Facciamo alcune cose semplicissime che la casta non farebbe mai

1) Una legge elettorale SERIA
2) Conflitto d'interesse
3) Legge sulla corruzione
4) Remunerazione massima dei funzionari statali e dei politici
5) Eliminazione degli enti inutili
6) Riduzione del numero dei parlamentari
7) Eliminazione del canone RAI
8) Ineleggibilità degli indagati

Tutti insieme appelliamoci ai Grillini scrivendo i Vostri suggerimenti su TWITTER collegandovi con indignato129 e postate i Vostri consigli   


Ecco chi ci ha governati
E dove finiscono i soldi delle nostre tasse

belsito.jpg (13484 byte)


mauro.jpg (13484 byte)


mastropasqua.jpg (13484 byte)


calearo.jpg (13484 byte)

Ecco come vengono spesi i soldi dei contribuenti.
Le quattro foto sulla sinistra sono riassuntive della negligenza nell'amministrare la cosa pubblica.
Nella foto in alto vi è Bossi e Belsito, tesoriere della Lega Nord (il partito che combatteva Roma ladrona). Per anni ha gestito il "tesoretto leghista" con disinvoltura. Segue la senatrice Rosy Mauro, il "pluripresidente" Antonio Mastrapasqua e L'onorevole Calearo.
Nadia Dagrada, segretaria amministrativa del Carroccio nelle intercettazioni parla di 300 mila euro all’anno dati dalla lega al sinpa (sindacato padano gestito da Rosy Mauro). E a verbale conferma: «Al tempo di Balocchi (il precedente tesoriere) non venivano dati tutti questi soldi al SinPa. Nel 2011 sono stati versati circa 60.000 euro. Belsito mi ha poi riferito che sono stati dati altri soldi in contanti al Moscagiuro (in effetti per Pier Giuramosca compagno della Rosy Mauro) affinché pagasse le rate per le spese della scuola privata, conseguire il diploma e poi la laurea, credo ottenuti entrambi in Svizzera. Belsito mi ha detto di aver pagato le rate per il diploma e la laurea della stessa Rosy». Una carriera scolastica piuttosto costosa, 120mila circa ciascuno, dice ancora Dagrada in un verbale denso di particolari: «I titoli di studio menzionati sono costati circa 120.000 euro prelevati dalla cassa della Lega».
Spesso Belsito ironizza su chi nel partito lo avversa ma non sarebbe in condizione di farlo perché parimenti da lui beneficato: «Sai quanto gli ho dato l'altro giorno alla nera? (Rosy Mauro)? Quasi 29mila, 29.142 in franchi eh... vuoi che ti dica tutti gli altri di prima?»: ovvero quelle che poi gli inquirenti traducono come «altre somme che le dà mensilmente», e come i «200.000-300.000 euro dati al sindacato padano Sinpa» che avrebbe «bilanci truccati». La dipendente leghista Dagrada invita Belsito a dire alla vicepresidente del Senato: «Se apro bocca io, il capo salta e se salta il capo tu sei morta...Perché se lei non c'ha il capo a difenderla, lei domani è in mezzo a una strada, e non è detto con le gambe intere». A Bossi, la donna auspica che il tesoriere dica chiaramente: «Gli devi dire: noi manteniamo tuo figlio Riccardo, tuo figlio Renzo, tu gli devi dire guarda che tu non versi i soldi, tuo figlio nemmeno, ed è da quando sei stato male. Gli devi dire: capo, io so queste cose e finché io sono qui io non tradirò mai, ma ricordati cosa c'è in ballo, perché se viene fuori lo capisci che cosa può succedere, altro che barbari sognanti». In altre telefonate la lista si allunga con «l'ultima macchina del Principe, 50.000 euro...e certo che c'ho la fattura!». Oppure con «i costi liquidi dei ragazzi di Renzo» (probabilmente gli uomini di scorta), che Belsito ricorda in «151.000» euro ma Dagrada corregge in «no, un momento, 251mila euro sono i ragazzi, ma sono fuori gli alberghi, che non ti riesco a scindere quando girano con lui, mi entrano nel cumulo e riprendere tutte le fatture è impossibile». Poi c'è la casa di Gemonio, e più precisamente «i soldi ancora da dare per le ristrutturazioni del terrazzo»: «Che io sappia, pare che siano 5-6.000 euro», ridimensiona Belsito alla Dagrada, che teme invece la somma sia molto più alta anche a causa di minacce di azioni legali dai fornitori, e che sprona Belsito: «Gli devi dire poi: capo (a Bossi), c'è da aggiungere l'auto di tuo figlio».
Naturalmente il "malcostume" non è limitato all'appropriazione dei soldi ma vi è ben altro, come si può intendere da questa intercettazione: "Quando esce una cosa di questo genere sei rovinato!- spiega la Dagrada -...il figlio di lui (Renzo Bossi, per gli investigatori) che ha certe frequentazioni...altro che Cosentino, poi, ragazzo!". Belsito le domanda "quindi tu dici che sarà intervenuto il padre" e la segretaria spiega che "è intervenuto più Silvio e so che ci sono di mezzo anche alti ma alti ... e non è che hanno detto 'chiudi il fascicolo', hanno detto 'manda, ci sono 50 fascicoli' quello era il quinto, gli hanno detto 'inizia a farlo scivolare ventesimo' e dopo è passato il tempo, si doveva andare a elezioni a marzo e hanno detto 'inizia a metterlo quarantesimo, ma appena arriva l'ordine di tirarlo fuori... fuori tutto'...I fermi, l'utilizzo della macchina con la paletta, perché lui sulla macchina c'ha la paletta...". Belsito allora risponde "Ma ce l'ha ancora?" e la segretaria risponde "certo!...paletta e lampeggiante, ci sono le foto!...prese dalle telecamere per eccesso di velocità per giunta".
Naturalmente pur trattandosi di un paio di milioni di euro sono spiccioli per la poca trasparenza che vi è stata nella gestione dei tanti milioni di euro a disposizione.
Antonio Mastrapasqua presidente dell’Inps, lo schema del Fatto Quotidiano riguardo agli incarichi di stato di questo signore che gli permettono di assommare 1,2 milioni di euro di reddito in base alle 25 poltrone che occupa. Qui un dubbio è d'obbligo o sono incarichi dove in effetti non c'è niente da fare oppure sono stipendi non guadagnati.
Per finire questa bella rappresentazione parliamo di Massimo Calearo che con molta onestà dice che non andra più alla camera dei deputati ma non si dimette perchè lo stipendio gli serve per pogare il mutuo.
Magari ha ragione fra tanto squallore se il mutuo di Calearo lo paghiamo noi è la cosa meno grave.
A cosa serve scovare gli evasori se prima non mettiamo un freno a questi .... (mettete voi l'aggettivo)


Avete mai assistito ad una riunione di condominio?
Animata ed incivile per quanto la potete immaginare mai la potete paragonare a quello che è successo in senato sotto la presidenza della Senatrice Rosy Mauro.
Nadia Dagrada, segretaria amministrativa del Carroccio, racconta ai pm Paolo Filippini di Milano e John Henry Woodcock di Napoli che la ascoltano come testimone il 3 aprile 2012 «Per quanto attiene l'amante di Rosy Mauro - dice - Belsito mi ha riferito che Pier Giuramosca, poliziotto, attualmente suo segretario particolare, è stato da lei aiutato ad ottenere un mutuo agevolato e gli sono stati pagati soldi per conseguire un titolo di studio. Il poliziotto è attualmente in aspettativa ed ha un contratto con la vicepresidenza del Senato, dove la Rosy è vicepresidente». La Rosy Mauro è responsabile del SinPa (Sindacato Padano) dove non si conosce il numero degli iscritti e le attività svolte ma in compenso si conoscono le cifre ricevute dalla cassa della lega.

lusi.jpg (13484 byte)
Luigi Lusi

Non è possibile, in uno stato civile, che un "furbetto" s'impossessi di 13 milioni di euro pretenda di restituirne 5 e patteggiare una pena di un anno. Un ladro di polli rischia di più.
Il meccanismo di distrazione dei soldi era tutto sommato semplice. A luglio 2007 nasce la TTT srl riferibile allo stesso Lusi, che ha la firma sui conti della Margherita, fa uscire tra gennaio 2008 e agosto 2011 90 bonifici da circa 144mila euro ciascuno (il furbetto ha una delega con un tetto massimo delle operazioni fino a 150 mila euro). La guardia di finanza ha fatto questa ricostruzione: un 1.800.000,00 per per la casa di via Monserrato (centro di Roma), due milioni per la villa di Genzano, cinque milioni di tasse e piccoli versamenti per le esigenze quotidiani. Un bel malloppo su alcuni conti in Canada a lui riconducibili fino a raggiungere la cifra di 13 milioni di euro.
Il 27 dicembre 2011 la TTT srl viene liquidata, il bravo furbetto sa che è meglio far sparire le tracce.
Tutti i vecchi dirigenti della margherita dicono di non essersi accorti di nulla!!!!! Nessuno può mettere in dubbio la loro buona fede ma l'interrogativo resta ....
.... In mano di chi cavolo siamo????

Questi signori sono gli stessi che discutono se la pensione minima conviene lasciarla a 490,00 euro al mese oppure portarla a 500.
Ci dispiace che chi ci governa non sa fare di conto: con la cifra distratta da questo furbetto per un milione e trecentomila pensionati il problema sarebbe risolto, basta essere più furbi di un paio di furbetti e l'aumento si può fare a tutti.

Presidente, ci scusi, lo abbiamo bocciato!

berlusbocciato.jpg (13484 byte)

Caro Presidente, ci scusi, lo abbiamo bocciato e ciò ci addolora molto perchè Lei rappresentava l'Italia. I motivi di questa bocciatura sono tantissimi ed irreversibili. Ne elenchiano alcuni        >>> continua >>>>


Che democrazia ci rappresenta?
Dopo l'annullamento del referendum sulla legge "porcata"elettorale
ci auguriamo che con uno scatto d'orgoglio i parlamentari provvedano.

Dal Vocabolario - Democrazia rappresentativa: Quando il popolo elegge delle persone e degli organi che lo rappresentano. Questa è la forma attualmente più comune nei paesi dell'occidente, nei quali si prevede l'elezione dei menbri di un parlamento.

berlusconi150.jpg (13484 byte)           fini150.jpg (13484 byte)           bossi150.jpg (13484 byte)

Silvio Berlusconi                     Gianfranco Fini                            Umberto Bossi

veltroni150.jpg (13484 byte)           dipietro150.jpg (13484 byte)           casini150.jpg (13484 byte)

Walter Veltroni                          Antonio Di Pietro                      Pier Ferdinando Casini

parlamento.jpg (13484 byte)

Il senato della Repubblica e la camera dei deputati sono qualcosa di sacro per la nazione, gli scranni sono occupati senz'altro da tanti galantuomini e da tantissimi malfattori non si può negare che non sono stati eletti dal popolo ma nominati dai sei segretari dei partiti che ci rappresentano. A questo punto credo che dobbiamo parlare di una democrazia zoppa. Consideriamoci ancora fortunati perchè se si arriverà al bipolarismo perfetto saranno soltanto due persone a nominare i rappresentanti del popolo e l'Italia farà il salto di qualità di togliersi dall'occidente e finire nel terzo mondo.         Scoviamo i galantuomini e facciamoli riflettere        

sanita.jpg (13484 byte)

La sanità in Italia è un terno al lotto, se si azzecca ci si trova benissimo diversamente si rischia di morire. Noi dal momento che dobbiamo essere costruttivi iniziamo a segnalare i casi di eccellenza che c'è ne sono tanti in modo che apriremo una pagina segnalando tutti quei reparti meritevoli. Allo stesso modo accertiamo e documentiamo tutti quei casi di malasanità in modo da disporre di due elenchi, uno dove è bene andare e l'altro che è meglio evitare.

canonegrillo
clicca per accedere al blog

Canone TV si - Canone TV no

Dobbiamo dire che è un vero dilemma dal primo giorno che è nata la televisione. Adesso che l'offerta TV è diversificata si evidenzia di più che si tratta di una imposizione iniqua. Noi evitiamo di dare consigli in azioni dove l'esito non è certo anche se riteniamo il canone TV ingiusto, specialmente in questi periodi dove tutti parlano di crisi e si ha notizia che la RAI paga un milione di euro al conduttore del Festival Di San Remo. Forse la crisi è soltanto per il ceto medio basso che fa fatica a pagare il canone TV. Non sapendo consigliarvi che cosa fare vi rimandiamo al Blog di Beppe Grillo che consiglia il come non pagarlo. Noi avremmo piacere di conoscere quali sono state le conseguenze e come è stata definita la questione da parte di coloro che non hanno pagato, in modo da potervi dare dei consigli più mirati.


clicca qui per il forum degli indignati
Scrivi direttamente sul forum la tua indignazione in modo che gli utenti possono commentarla o darti una risposta.


posta1.gif (727 byte)

WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS!

Tutti i diritti riservati - www.indignatospeciale.it non è in alcun modo responsabile dei contenuti dei siti linkati.